Giornate di Archeologia Ritrovata, domenica a Gualdo Tadino una passeggiata archeologica

Pubblicità

I Gruppi Archeologici d’Italia, associazione nazionale per la valorizzazione e la tutela dei beni culturali, organizzano nelle giornate di venerdì, sabato e domenica, 8-9 e 10 ottobre 2021, la diciottesima edizione delle Giornate Nazionali di Archeologia Ritrovata. A Gualdo Tadino l’organizzazione è stata affidata al G.A.A.U.M, Gruppo Archeologico Appennino Umbro Marchigiano.

La manifestazione, che si avvale dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e del Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale per i Beni Archeologici, promuove la valorizzazione e la tutela dei beni culturali cosiddetti “minori”, che rischiano di essere dimenticati e cancellati dalla memoria storica degli uomini.

“…uno dei tanti motivi dell’esistere delle associazioni che si occupano, con dedicata passione e sano volontariato all’archeologia locale, non è solo quello di porsi come ente di tutela e denuncia delle varie testimonianze che purtroppo spesso rischiano di scomparire e per i motivi più diversificati… La vita associativa di una associazione archeologica come la nostra, si pone anche l’ambizioso compito di divulgare la storia antica dei nostri luoghi… Così, domenica 10 ottobre in occasione della XVIII edizione delle Giornate di Archeologia Ritrovata 2021, anche la sezione gualdese del G.A.A.U.M “Gruppo Archeologico Appennino Umbro-Marchigiano” aderendo a tale iniziativa, ha pensato di organizzare una Archeo-Passeggiata “Dialoghi con la Storia”.

Un modo questo per far riappropriare l’intera comunità di spazi che spesso la modernità ha sottratto alla storia, o che, con la storia stessa ci convive ma che poco si conosce.

E così, passeggiando e riappropriandosi, passo dopo passo, di un lento scorrere del tempo, ci si potrà ancora stupire di quanto ancora un paesaggio seppur moderno, possa dialogare con un passato mai scomparso del tutto.

Verrà proposto un itinerario storico culturale, che vede coinvolte durante il percorso proprio alcune tra le realtà storiche più antiche ed importanti di Gualdo Tadino. Il ritrovo è fissato alle ore 9 di domenica 10 ottobre presso il Santuario della Madonna del Divino Amore per partire dalla storica valle del Rio Rumore, luogo di asceti ed eremiti.

Articolo precedenteChirurgia innovativa con il robot utilizzato dal dottor Paolo Fiore
Articolo successivoSabato 16 ottobre il primo “Photowalk”, passeggiata fotografica sul Monte Cucco
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.