Ospedale Branca, donazione dell’associazione Festa d’Autunno Pro Valfabbrica

Un elettrocardiografo, un apparecchio per la telemetria e due carrozzine per il trasporto dei pazienti: è quanto donato dall’associazione Festa d’Autunno Pro Valfabbrica al Centro Ictus del presidio ospedaliero dell’ospedale Gubbio – Gualdo Tadino in memoria di Lino Brizi.

I macchinari e i presidi, del valore complessivo di circa 10mila euro, sono stati consegnati nei giorni scorsi da Barberina Bazzucchi, vedova di Lino Brizi, dalla figlia Eleonora e da Marta Bazzucchi, presidente dell’associazione. Erano presenti i dottori Fischer Bergith, della direzione  medica del presidio ospedaliero di Branca, Silvia Cenciarelli, direttore della Neurologia  aziendale della Usl Umbria 1, e Tatiana Mazzoli, responsabile del Centro Ictus di Branca.

“Con profondo riconoscimento – afferma la direzione sanitaria del presidio ospedaliero e  del Centro Ictus – ringraziamo la famiglia del signor Lino Brizi che ha affrontato con estrema dignità una difficile e dolorosa condizione clinica. Questo gesto generoso, oltre ad essere un dono materiale per la preziosa utilità, è anche un dono intellettuale non meno prezioso: la memoria. La grande forza di spirito dimostrata dalla famiglia nell’affrontare la sfida della malattia e delle cure ha impresso un esempio di resilienza e ha sottolineato l’importanza della relazione di fiducia reciproca tra persone e l’importanza della cura della persona come essere umano e non solo come malato”.

Articolo precedenteCaparvi inizia col botto: “I danni degli acquazzoni a Gaifana colpa di Gualdo”
Articolo successivoPsicologia Umbria Festival, appuntamento a Gualdo Tadino su Covid e dinamiche familiari
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.