Alla scoperta del Museo dell’Emigrazione con le Giornate Fai d’Autunno

Pubblicità

Come ogni anno a Gualdo Tadino tornano nel fine settimana le Giornate d’Autunno del Fai, che festeggiano la decima edizione.

Il luogo da scoprire scelto dal Gruppo Fai di Gualdo Tadino è il Museo dell’Emigrazione “Pietro Conti”, che sabato e domenica prossimi sarà possibile visitare gratuitamente aderendo a questa iniziativa.

“Il museo è un bene sempre aperto. Il gruppo Fai di Gualdo Tadino intende far conoscere questa preziosa realtà molto legata anche alle attuali vicende migratorie non solo internazionali ma anche italiane e locali – sottolinea il gruppo gualdese del Fondo Ambiente Italiano – Le crisi economiche che si sono succedute negli ultimi anni hanno dato luogo a una piccola ondata di nuove migrazioni che interessano i nostri piccoli centri e non solo. Faremo quindi un viaggio a ritroso alla riscoperta delle nostre radici, di come vivevano i nostri nonni una volta trasferiti in un paese straniero, delle tradizioni che si portavano dietro, delle nostalgia di casa e del proprio paese, del duro lavoro che ha permesso ai loro figli di avere un futuro migliore”

Oltre alle visite guidate che faranno conoscere le varie sale del museo, strutturato come il racconto di un viaggio, quello che fecero centinaia di migliaia di italiani tra la fine dell’Ottocento e la metà del Novecento, ci saranno anche appuntamenti all’esterno dove, presso la sala Multimediale (poco distante dal museo) si terrà un un breve intrattenimento con canzoni, piece teatrali e brevi letture di brani tratti da libri sull’emigrazione, scritti da autori locali, performance a cura dell’associazione Note di Teatro.

Articolo precedenteA Perugia con un manganello, denunciato un giovane gualdese
Articolo successivoConcessione Rocchetta, la Comunanza ricorre in Cassazione, ma Comune, Regione e azienda vanno avanti
Ex direttore artistico di Radio Tadino (1985-1986), ideatore e curatore di programmi televisivi giornalistici delle emittenti Rete7 (1985-1990) e TV23 (2003-2006). Esperienze varie come corrispondente di varie pubblicazioni, fra cui Calcio Perugia (2005), La Voce di Perugia (2006-2007). E' stato collaboratore dell’agenzia di stampa Infopress (2004-2012), ha scritto articoli per testate quali Il Giornale dell’Umbria, La Nazione, Il Corriere di Romagna, Il Sannio, Il Crotonese, Il Corriere di Forlì, La Nuova Ferrara. Iscritto all’Associazione Italiana Reporter e Fotografi dal 2009. Coideatore e curatore del sito gualdocalcio.it (1998-2012) e gualdocasacastalda.it (dal 2013 al 2016). Addetto stampa del Gualdo Calcio in serie C e altre categorie (dal 2004 al 2012) e del Gualdo Casacastalda in serie D (dal 2013 al 2016). Segretario dell’Ente Giochi de le Porte di Gualdo Tadino dal 2014 al 2017. Componente della redazione dei periodici Il Nuovo Serrasanta e Made in Gualdo. Autore del libro "Libera, ma Libera Veramente" (edizioni Eta Beta, 2021).