Palio dei Comuni di Montegiorgio, Gualdo Tadino presente per la quarta volta

Gualdo Tadino sarà per la quarta volta consecutiva tra le città presenti all’edizione del Palio dei Comuni 2021, che si disputerà domenica 14 novembre all’ippodromo San Paolo di Montegiorgio (FM). Le tre precedenti partecipazioni hanno portato un terzo e un secondo posto nell’importante e prestigioso evento ippico, che da sempre ha un grande seguito in Italia e in Europa.

Quest’anno i comuni partecipanti saranno 24, perché come ha spiegato il Comune di Montegiorgio “si vuole puntare a tenere alta la qualità dei cavalli partecipanti”. Oltre a Gualdo Tadino parteciperanno Assisi, Belmonte, Campofilone, Castelfrentano, Civitanova Marche, Corridonia, Falerone, Fermo, Francavilla d’Ete, Magliano di Tenna, Massa Fermana, Mogliano, Montappone, Monte Urano, Montechiarugolo, Montegiorgio, Montegranaro, Petritoli, Porto Sant’Elpidio, Rapagnano, Recanati, Sant’Elpidio a Mare e Servigliano.

Il regolamento prevede quattro prove: tre batterie da otto e una finale alla quale accedono i primi quattro classificati di ogni batteria. La sfida si terrà tra poco meno di un mese, ma l’aria della contesa e della festa si respirare fin d’adesso.
Gualdo Tadino scoprirà mercoledì 10 novembre, giorno del sorteggio, quale sarà il cavallo abbinato che gareggerà quest’anno con i propri colori, sperando di dare battaglia dopo l’eccezionale secondo posto ottenuto lo scorso anno con il cavallo Vanesia Ek.

IL PALIO DEI COMUNI – È una iniziativa sportiva di altissimo livello (Gruppo1), con tanto agonismo sugli spalti e possiede il giusto mix per globalizzare il locale, ovvero glocalizzare le eccellenze del territorio e della regione. L’evento è iniziato nel 1989 e il primo Palio è stato vinto dal cavallo Einstein, guidato da Floriano Finucci. Da allora sono passati 32 anni, ma la magia dell’iniziativa è ancora intatta. Sulle orme dei tornei cavallereschi che in altri tempi hanno appassionato le genti delle Marche e delle regioni vicine, il Palio dei Comuni Lanfranco Mattii ripropone, in una sfida tra Comuni, nell’ambito ufficiale delle corse al trotto, lo spirito e i valori più nobili della competizione ippica. Un evento unico nel suo genere soprattutto per la ufficialità della partecipazione dei Comuni e per l’autenticità della passione che anima tanta gente a impegnarsi nella manifestazione.

Dalla prima edizione tutta fatta in casa ad oggi è stata una crescita continua sia sul piano strettamente tecnico-sportivo sia su quello della partecipazione popolare. La svolta sul piano tecnico avvenne nel ’93, quando, con la partecipazione dei campioni svedesi del momento, quali Park Avenue Katy, vincitrice di quella edizione, Meadow Prophet e First Sid, la corsa acquistò una valenza internazionale che si è consolidata nel tempo. Oggi il Palio è uno degli appuntamenti più importanti del calendario ippico nazionale e internazionale e un grande evento culturale.

Il Comune di Gualdo Tadino scoprirà mercoledì 10 novembre (giorno del sorteggio) quale sarà il cavallo abbinato che gareggerà quest’anno con i propri colori e come sempre è pronto a dare battaglia dopo l’eccezionale secondo posto ottenuto lo scorso anno (2020) con il cavallo Vanesia Ek.

Articolo precedenteRocchetta, deliberati dalla giunta regionale i 750mila euro per la messa in sicurezza del costone
Articolo successivoGaifana: Nocera convoca un sopralluogo congiunto con Gualdo, ma non si presenta!
Marco Gubbini
Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti dell'Umbria. Ex direttore artistico di Radio Tadino (1985-1986), ideatore e curatore di programmi televisivi giornalistici delle emittenti Rete7 (1985-1990) e TV23 (2003-2006). Esperienze varie come corrispondente di varie pubblicazioni, fra cui Calcio Perugia (2005), La Voce di Perugia (2006-2007). E' stato collaboratore dell’agenzia di stampa Infopress (2004-2012), ha scritto articoli per testate quali Il Giornale dell’Umbria, La Nazione, Il Corriere di Romagna, Il Sannio, Il Crotonese, Il Corriere di Forlì, La Nuova Ferrara. Iscritto all’Associazione Italiana Reporter e Fotografi dal 2009. Coideatore e curatore del sito gualdocalcio.it (1998-2012) e gualdocasacastalda.it (dal 2013 al 2016). Addetto stampa del Gualdo Calcio in serie C e altre categorie (dal 2004 al 2012) e del Gualdo Casacastalda in serie D (dal 2013 al 2016). Segretario dell’Ente Giochi de le Porte di Gualdo Tadino dal 2014 al 2017. Componente della redazione dei periodici Il Nuovo Serrasanta e Made in Gualdo. Autore del libro "Libera, ma Libera Veramente" (edizioni Eta Beta, 2021).