Gualdo Tadino trionfa al XXXIII Palio dei Comuni di Montegiorgio

Gualdo Tadino vince la XXXIII edizione del Palio dei Comuni di Montegiorgio. ll cavallo Global Trustworthy, condotto da Alessandro Gocciadoro e abbinato a Gualdo Tadino, con una splendida rimonta al termine di una corsa tiratissima ha battuto sul palo Akela Pal Ferm, portacolori di Fermo.

Dopo un terzo e un secondo posto, conquistati nel 2018 e nel 2020, Gualdo Tadino, uno dei quattro Comuni non marchigiani partecipanti alla corsa, conquista così il Palio. A ritirarlo il sindaco Massimiliano Presciutti, presente all’ippodromo San Paolo di Montegiorgio insieme al vicesindaco Fabio Pasquarelli.

“Speravo nella vittoria perché sapevamo del valore del cavallo – ha detto il primo cittadino gualdese accanto al Palio – Quando si gareggia si gareggia per vincere, ma non sempre è così. E’ un regalo bellissimo e una felicità immensa. Ringrazio soprattutto la famiglia Mattii che quattro anni fa ci ha coinvolto in questa avventura. Siamo il secondo Comune umbro a vincere questa prestigiosa competizione dopo il successo del 1990 di Assisi. Il prossimo anno torneremo per difendere il titolo e speriamo che potremo avere un Palio senza più la pandemia. Sicuramente faremo una bella festa per condividere la gioia della vittoria con i concittadini.”

Global Trustworthy dunque ha guadagnato la testa nel finale recuperando su Akela Pal Ferm che era stabile al comando. Terza ruota per Great King Wine, quarto posto per Bahia Quesnot la cavalla francese allenata e guidata da Junior Guelpa, quinta piazza per Allegra Gifont. Come curiosità c’è da segnalare che tra i primi cinque cavalli della finale ritroviamo ben tre della quarta batteria (Akela Pal Ferm, Bahia Quesnot e Allegra Gifont) e solo uno della terza (Global Trustworthy, che però ha vinto) e sempre uno della prima batteria (Great King Wine). Se parliamo di Comuni dunque bella vittoria per Gualdo Tadino, davanti a Fermo. Il patto di amicizia tra Loreto e Montechiarugolo è stato premiato con un bel terzo posto. Montegranaro si è dovuto accontentare del quarto posto e quinto per Porto Sant’Elpidio.

“Non volevo dare tutto subito – racconta Alessandro Gocciadoro – Ho deciso di seguire la scia e poi giocarmi tutto con la rimonta in finale per stamparci sul palo prima di tutti. Il cavallo ha risposto bene e quindi è arrivata la vittoria. Global Trustworthy è un grande cavallo, lo abbiamo ricostruito visto che veniva da un infortunio molto grave che lo ha costretto a 15 mesi senza correre. Abbiamo ripreso piano piano e, come speravamo, lo abbiamo riportato a questo livello. Per noi oggi è chiudere un cerchio dopo il suo importante acquisto, rischiando anche. Al di là della tattica, il cavallo ha fatto una grande corsa.”

Il XXXIII Palio dei Comuni ha visto ritornare il pubblico e lo spettacolo. Molta attenzione dal territorio, in una bella giornata. Majorettes, bande, tamburi,10 Miss in Magenta, i figuranti della Contesa della Margutta e la Polizia a Cavallo hanno reso la festa ancora più bella. Inoltre una folta presenza di autorità regionali, fra cui il Presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli e il Vicepresidente del Consiglio Regionale Gianluca Pasqui, e le amministrazioni dei 24 comuni partecipanti al Palio, sono stati un piacevole e importante abbraccio per la famiglia Mattii che da 33 anni porta avanti questo evento ippico che coinvolge il centro Italia, passando per l’Europa, vista la presenza di cavalli e driver anche stranieri.

Articolo precedenteRapporto Mediacom043: prosegue la tendenza al risparmio. Crescita record a Gualdo Tadino
Articolo successivoCoronavirus, tra poco via alle prenotazioni del richiamo per la fascia 40-59 anni
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.