Nocera, patto educativo tra Corale Santa Cecilia e Omnicomprensivo

Dopo aver sottoscritto recentemente il Patto Educativo di Comunità con l’Istituto Omnicomprensivo “Dante Alighieri”, la Corale Santa Cecilia di Nocera Umbra ha proposto ai ragazzi del triennio del Liceo delle Scienze Umane e a quelli dell’ITI una lezione-laboratorio al fine di far conoscere agli studenti le potenzialità della musica corale la realtà giovanile dei Gi.Ca.No. (Giovani Cantori Nocerini), parte integrante dell’associazione.

Il laboratorio è stato condotto dal direttore della Corale, il maestro Michele Fumanti, con una selezione dei giovani cantori studenti provenienti dai vari istituti della zona. Il maestro ha coinvolto gli studenti nocerini con esibizioni vocali e ritmiche, aiutato nella parte cantata dai giovani del Gi.Ca.No.

“Molto interessante la proposta della Corale, in quanto associazione culturale, che si rende disponibile a sottoscrivere con la nostra scuola la convenzione di PCTO per tutti gli studenti che vorranno esercitare la loro formazione presso la struttura associativa o a riconoscerne i crediti esterni, come già avvenuto per altre scuole del territorio.Buona anche l’idea di fare una o due lezioni/laboratorio, a titolo completamente gratuito, ai ragazzi del segmento secondario di secondo grado (preferibilmente triennio), al fine di avvicinarli alla musica corale e magari trovare tra loro dei talenti. Queste esperienze contribuiscono ad arricchire, non solo l’offerta formativa, ma, nel contempo, valorizzano le tradizioni e l’attaccamento di ogni cittadino alle proprie radici”, ha commentato il dirigente scolastico dell’Omnicomprensivo nocerino, Leano Garofoletti.

Mariella Marinangeli, presidente dell’associazione, ha aggiunto: “E’ stata una gran bella mattinata di musica e di allegria. Sono fiduciosa che sempre più giovani si avvicinino alla pratica corale, che a Nocera è un’eccellenza di lungo corso, ma che ha bisogno di forze nuove che l’ apprezzino e la sostengano.”

Articolo precedenteSei mesi per smaltire le liste di attesa: visite anche il sabato, la domenica e la sera
Articolo successivoRotary, cartellonistica lungo la Flaminia per invitare a visitare Gualdo Tadino
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.