Lavoro irregolare e green pass non controllati, chiuso un ristorante

Nella serata di venerdì 28 gennaio, i Carabinieri della Stazione di Gualdo Tadino, coadiuvati da quelli del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Perugia, nell’ambito di un servizio coordinato a largo raggio, hanno condotto una specifica attività di controllo sul rispetto della normativa in materia di lavoro e normativa Covid-19 da parte di esercizi pubblici svolgenti attività di ristorazione e bar.

In particolare, sono state ispezionate tre attività del gualdese, di cui due risultate pienamente conformi, così come sono risultati in regola gli stessi avventori con il green pass.

Irregolarità per quanto attiene il controllo sanitario dei dipendenti e la consegna di dispositivi di protezione individuale sono state, invece, riscontrate presso un ristorante il cui titolare è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria, perché ritenuto presunto responsabile della violazione di specifiche norme sulla tutela e sicurezza dei luoghi di lavoro, e sanzionato perché aveva omesso il controllo del green pass ai lavoratori.

Per lo stesso esercizio è stata disposta la sospensione dell’attività imprenditoriale, perché alcuni dipendenti risultavano irregolarmente occupati. Nel complesso sono state elevate ammende per 2.750 euro e sanzioni amministrative per 7.600 euro.

Articolo precedenteGiorno della Memoria, al “Casimiri” lezione sullo sterminio dei disabili e dei malati psichici
Articolo successivoOmnicomprensivo di Nocera in lutto, è scomparso il professor Mirko Giacchi
Avatar photo
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.