Falsi addetti di Umbra Acque, ecco come difendersi

In merito a recenti fatti relativi a una tentata truffa da parte di falsi addetti di Umbra Acque, la società del servizio idrico precisa alcuni aspetti che potranno essere di concreto aiuto agli utenti per distinguere i veri tecnici dai truffatori.

“L’ingresso da parte dei nostri operatori nelle abitazioni – spiega Umbra Acque – è necessario solo nei casi in cui il contatore sia posizionato all’interno di esse e mai negli altri casi. Sia i nostri tecnici, che quelli delle ditte incaricate di eseguire lavori per nostro conto, sono tenuti esibire il tesserino personale di riconoscimento (i truffatori nell’ultimo caso denunciato in Questura avevano dei gilet blu con il logo della società e hanno mostrato finti tesserini)”.

“L’utente può comunque chiedere il nome dell’incaricato e verificare chiamando da telefono fisso al numero verde 800 00 55 43 o da cellulare al numero 075 501 43 01 per constatare che effettivamente si tratti di un nostro operatore o per avere informazioni quando si hanno dei dubbi”.

“In caso di contatore interno alle abitazioni – continua la società del servizio idrico – la visita dei nostri tecnici per i casi di richiesta di preventivo, allaccio, attivazione della fornitura, disdetta, verifica contatore o lettura, viene concordata con il cliente in fase di richiesta della prestazione fissando uno specifico appuntamento”.

“La visita dei tecnici incaricati per le letture periodiche – prosegue Umbra Acque – è prevista nel periodo di giorni indicato in bolletta a ogni singolo cliente. Inoltre il passaggio dell’operatore è preceduto di alcuni giorni da un preavviso a mezzo mail o sms (se disponiamo dei dati di contatto in anagrafica). E’ comunque sempre possibile fornire l’autolettura all’operatore, senza farlo accedere nella proprietà privata. Infine – conclude la società – l’arrivo dei nostri tecnici per i casi di guasto o altri interventi operativi al contatore, viene sempre preceduta da una nostra telefonata per concordare un appuntamento”.

Articolo precedente“L’altro ci rende più umani” è il tema della XIV edizione del Premio Rocca Flea
Articolo successivoMorroni: “Oltre 9 milioni per riqualificare l’ex ospedale Calai”
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.