Casimiri, con 30 studenti da 4 Paesi a Gualdo Tadino iniziata la mobilità Erasmus+

E’ iniziata la mobilità in Italia del progetto Erasmus+ Our European Literary Routes, a cui stanno partecipando fino all’8 aprile alcuni studenti dell’Istituto “Casimiri” di Gualdo Tadino ed altri trenta provenienti da quattro Paesi partner europei (Grecia, Polonia, Spagna e Romania).

Dopo l’interruzione forzata di due anni fa causata dell’emergenza sanitaria, le attività del progetto sono riprese nel mese di marzo 2022 con le mobilità virtuali in Spagna e Romania, che hanno posto le basi per la concretizzazione della mobilità reale in Italia, che vede il “Casimiri” come scuola ospitante.

Le attività hanno preso avvio nella mattinata di lunedì 4 dopo il saluto del dirigente scolastico Sabrina Antonelli, presso il Discovery lab del “Casimiri” in Viale Don Bosco, con la condivisione di ricerche e presentazioni in lingua inglese relative alla rielaborazione letteraria di temi e miti della letteratura antica.

Al termine della mattinata gli studenti ospiti e i loro insegnanti sono stati ricevuti nella sala consiliare del Comune di Gualdo Tadino dal vice sindaco della città, Fabio Pasquarelli, che accogliendo calorosamente gli ospiti ha avuto parole di elogio per l’organizzazione di iniziative di indiscusso valore formativo come l’Erasmus, che consentono di costruire quei ponti fra i popoli e le culture di cui le tragiche vicende in atto in Ucraina ci ricordano oggi più che mai la necessità.

Articolo precedenteL’Istituto Sigismondi di Nocera espone a “Crea Cultura”
Articolo successivoOggi l’ultimo saluto a Gianluca Graciolini
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.