A Gualdo Tadino due giorni di incontri dei gruppi speleo umbri

Una due giorni “per raccontare le ultime esperienze e interrogarsi sulle nuove prospettive, per incontrarsi, per parlare e sorridere insieme, per fare festa”.

Questi gli obiettivi del 3′ Raduno Speleo Umbria in programma in questo fine settimana a Gualdo Tadino, organizzato dal Gruppo Speleologico gualdese con la Federazione Umbra Gruppi e Speleologi, evento che gode del patrocinio del Comune di Gualdo Tadino e della Comunanza Agraria Appennino gualdese.

Il programma è piuttosto intenso ed è iniziato questa mattina, sabato 9 aprile, con la discesa nelle grotte di Monte Maggio riservata a speleologi esperti. E’ seguito poi al Cva di Rigali una riunione del gruppo di lavoro del Catasto Speleologico Fugs. Alle 16 visita alla Rocca Flea e alle 18 si è tenuta l’assemblea ordinaria dei soci della Federazione umbra, quindi un foto contest e la cena.

Alle 21 “Illuminando il buio”, racconti in libertà del vissuto esplorativo speleo. Alle 22,30 visita in notturna alla Grotta della Miniera sul monte Penna, accompagnati da personale Fugs.

Le attività riprenderanno domenica alle 9 alla Rocca Flea con il convegno “L’Umbria Ipogea in 3D”, cui seguirà il confronto sulle nuove esplorazioni e scoperte e l’avanzamento dei lavori in essere dei gruppi speleologici. Previste la relazione dei gruppi di lavoro della Fugs sul catasto speleologico e la premiazione del foto contest.

Nel pomeriggio, dopo il pranzo al Cva di Rigali, la visita al Museo Archeologico degli Antichi umbri concluderà la due giorni.

Articolo precedentePubblicato il bando di vendita della Indelfab. Appello della Fiom alle istituzioni
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.