“Cento anni insieme”, festeggiato il secolo di fondazione della scuola di San Pellegrino

San Pellegrino ha festeggiato ieri mattina i cento anni della propria scuola elementare, oggi primaria di primo grado. Un traguardo importante, con tante persone che hanno partecipato alle celebrazioni che si sono svolte in piazza Luca Toffoletto, dinanzi l’edificio che ha contribuito a formare generazioni di sanpellegrinesi.

Erano presenti il sindaco di Gualdo Tadino, Massimiliano Presciutti, il vicepresidente della giunta regionale, Roberto Morroni, il dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo, Fabrizio Bisciaio, Luca Gammaitoni, ordinario di fisica sperimentale all’Università degli Studi di Perugia, Cesare Manfroni, che nel corso degli anni ha promosso e sostenuto diverse iniziative in quel plesso e per questo è stato premiato con una targa di ringraziamento, e Andrea Santioni, presidente dell’Associazione Maggiaioli.

Presenti anche gli alunni insieme a tutto il corpo docente e non docente della scuola, a molti colleghi del Comprensivo e a insegnanti che in passato hanno svolto a San Pellegrino la loro attività didattica, la Banda Musicale e il Gruppo Sbandieratori Città di Gualdo Tadino, insieme ai membri della giunta, consiglieri comunali di maggioranza e minoranza e altre autorità civili e militari.

Il plesso, come ha ricordato il sindaco Presciutti, nel corso degli anni ha più volte rischiato la chiusura e in questo senso il primo cittadino gualdese ha voluto ringraziare l’impegno della comunità sanpellegrinese e in particolare del parroco don Luigi Merli per scongiurarne la cessazione, unitamente all’attenzione della direttrice dell’Ufficio Scolastico Regionale Antonella Iunti.

All’interno dell’edificio è stata allestita una mostra fotografica che ripercorre il secolo di vita della scuola elementare. Dopo le esibizioni della banda musicale e degli sbandieratori e la svelatura di una targa che sulla porta d’ingresso celebra la ricorrenza, i piccoli alunni della scuola hanno lanciato al cielo i palloncini bianchi e verdi (i colori di San Pellegrino) che il vento ha sospinto verso il Maggio che da un mese si staglia imponente al centro del paese.

FOTOGALLERY (si ringrazia Luca Fiorucci per la collaborazione)

.

Articolo precedenteTorna la Festa dell’Ascensione, ma con il maltempo
Articolo successivoSfacchinata, successo per Marco Melchiorri della Winner Foligno
Redazione Gualdo News
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.