Il “Mazzatinti” è Liceo Biomedico: autorizzata dal Miur la curvatura biomedica

Importante riconoscimento nazionale per il Liceo “G. Mazzatinti” di Gubbio”, guidato dalla dirigente Maria Marinangeli. La scuola, infatti, è tra i 47 licei classici e scientifici, unico in Umbria, inseriti nel decreto per attuare il percorso di potenziamento-orientamento di biologia con curvatura biomedica a partire dall’anno scolastico 2022-2023.

Un progetto al quale lo staff della dirigente Marinangeli, coadiuvata per questo lavoro dalle docenti Rosanna Rosi e Maria Cristina Salciarini, ha lavorato sodo durante l’estate, al fine di poter predisporre tutta la documentazione necessaria per arrivare al positivo riconoscimento dell’impianto generale.

Non è un nuovo indirizzo, ma un percorso di potenziamento orientamento di durata triennale, per un totale di 150 ore, a partire dal terzo anno del corso di studi, aperto a tutti gli studenti liceali che vorranno intraprendere gli studi nelle professioni sanitarie.

Un percorso aggiuntivo specifico, anche in preparazione dei test di ammissione all’Università, il cui monte ore annuale è pari a 50 ore, (per un totale di 150 nell’intero triennio) di cui 40 svolte presso i laboratori degli istituti coinvolti, con la formula dell’impresa formativa simulata, e 10 ore svolte presso le strutture sanitarie individuate dagli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri Provinciali, secondo modalità afferenti ai Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento (Pcto).

Le 40 ore da svolgere presso gli istituti interessati saranno così suddivise: 20 ore tenute dai docenti di scienze e 20 ore tenute da esperti medici individuati dai relativi Ordini Provinciali dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri.

“Premiato dal MIUR l’impegno, la serietà e l’impianto progettuale al quale abbiamo lavorato da tempo. Era un obiettivo per il quale ci siamo fortemente impegnati e che oggi troviamo centrato – ha dichiarato la dirigente Marinangeli – Sono felice ed emozionata, ho già comunicato la notizia ai docenti, ed ora siamo pronti a questa nuova sfida per la quale metteremo in campo le nostre forze migliori. I nostri docenti sono competenti, bravi e preparati e possiamo solo far bene. Miglior inizio di anno scolastico non poteva esserci!”.

Articolo precedenteSulle orme di Matteo da Gualdo, giovedì la presentazione del progetto
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.