A Gualdo Tadino boom del centrodestra: 53%. FdI al 30%, bene FI, crollano Lega e M5S. Giù il Pd

A Gualdo Tadino il centrodestra ottiene uno dei migliori risultati a livello regionale attestandosi al 53,8% alla Camera e il 52,99% al Senato.

Ad accrescere la la percentuale della coalizione rispetto al già ottimo andamento regionale e nazionale è il risultato di Forza Italia che, trainata dalla presenza nel listino dell’ex sindaco e attuale vicepresidente della Regione Roberto Morroni, con il 15,98% alla Camera doppia la percentuale nazionale e ottiene 9 punti in più del 6,8% umbro.

In linea con il risultato regionale, ma ben più consistente di quello nazionale, è Fratelli d’Italia a stravincere la sfida elettorale: tra Camera e Senato il partito di Giorgia Meloni centra il 30%. Nel 2018 aveva ottenuto il 3,67%.

Nella coalizione vincitrice in nettissimo calo rispetto alle precedenti politiche è la Lega, che passa dal 22,7 all’8,49%.

Nel centrosinistra perde molti consensi il Partito Democratico che alla Camera dal 22,7 del 2018 scende al 16,2%, andando al di sotto del dato nazionale e regionale.

Fuori dai due schieramenti il Movimento 5 Stelle con poco più del 12% è in linea con il risultato regionale (ma inferiore al nazionale) anche se lontanissimo dal clamoroso boom di cinque anni fa quando aveva superato il 30%.

Azione-Italia Viva con l’8,5% fa leggermente meglio del dato regionale e nazionale.

RISULTATI GUALDO TADINO SENATO

RISULTATI GUALDO TADINO CAMERA

ELETTI
Il centrodestra conquista tutti e tre i collegi uninominali e conferma tre parlamentari uscenti: alla Camera il sindaco di Nocera Umbra Virginio Caparvi (Lega) e Raffaele Nevi (Forza Italia). Al Senato Franco Zaffini (Fratelli d’Italia).

Nel plurinominale la pattuglia di parlamentari eletta in Umbria è composta Walter Verini (Senato) e Anna Ascani (Camera) per il Partito Democratico; Emanuele Prisco (Camera) e Antonio Guidi (Senato) per Fratelli d’Italia. I cosiddetti “resti” hanno beffato la pentastellata Emma Pavanelli, che non torna in Parlamento, premiando invece a sorpresa Pierluigi Spinelli del Pd.

All’elenco si aggiunge Marco Squarta (FdI) in quanto con l’attuale legge elettorale a Chiara La Porta, seconda in lista ma candidata anche in Toscana, è stato assegnato l’altro seggio, liberando così quello umbro a favore del Presidente dell’Assemblea Legislativa. Potrebbe aggiungersi anche la consigliera regionale Eleonora Pace, in lizza in Campania. Nelle Marche invece è stato eletto l’umbro Riccardo Augusto Marchetti della Lega.

Articolo precedenteAlluvione in Umbria, attivato sostegno di Anci Umbria ed Anci Umbria ProCiv ai Comuni coinvolti
Articolo successivoIl Masterplan sulla sostenibilità di Nocera Umbra Borgo Green diventa materia di studio al Sigismondi
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.