Giornata mondiale del diabete, dal 12 al 14 novembre l’Ade organizza un tour di prevenzione

In occasione della Giornata Mondiale del Diabete del 14 novembre l’Associazione Diabetici Eugubini e dell’Alto Chiascio (ADE) ha organizzato un tour che farà tappa nei comuni di Gualdo Tadino, Fossato di Vico, Sigillo/Costacciaro, Scheggia e Pascelupo e Gubbio.

Sarà un servizio di automonitoraggio della glicemia e della pressione arteriosa che è rivolto a tutti i cittadini della Fascia Appenninica.

Sabato 12 novembre a Gualdo Tadino i volontari dell’Ade saranno dalle 10 alle 13 in piazza Martiri della Libertà e nello stesso orario presso il centro commerciale “Il Granaio”. Nel pomeriggio, dalle 15 alle 18, saranno a Fossato di Vico in via Commerciale.

Domenica 13 novembre l’appuntamento è a Sigillo, per gli abitanti anche di Costacciaro, in piazza dei Martiri dalle 10 alle 13, con prosecuzione a Scheggia in via Roma-Largo IV Novembre dalle 15 alle 18.

Il tour si concluderà a Gubbio lunedì 14 novembre in piazza 40 Martiri dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 16, dopodichè è prevista una passeggiata nel centro storico per concludere il tutto alle 17 nella sala consiliare del municipio di Gubbio per l’incontro con le istituzioni e la presentazione dei progetti di Ade.

In ogni città verrà illuminato un monumento di colore blu per testimoniare l’impegno delle comunità alla prevenzione e cura della malattia diabetica.

L’associazione Ade è stata fondata nel 1996 a Gubbio con l’intento di perseguire obiettivi di carattere sociale nel mondo dell’assistenza sanitaria e medico – ospedaliera legate al settore delle patologie metaboliche.

Attualmente vanta ben 1200 soci, tutti molto attivi. Grazie alle numerose sinergie messe in piedi con costanza e dedizione con varie istituzioni ed in modo particolare con la Asl, i volontari dell’Ade sono riusciti ad assicurare il proprio sostegno ai malati, implementando il numero e la qualità dei servizi resi ai pazienti e ai loro familiari, fino ad arrivare anche ad integrare il personale di reparto di diabetologia dell’Ospedale di Branca con risorse che garantiscono la presenza di nuove figure specialistiche.

Oggi, infatti, l’equipe di reparto è costituita, oltre che dal diabetologo, anche da un podologo, un dietista, un’infermiera specializzata, uno specialista in neuropatie e una psicologa.

Numerose sono le iniziative di sensibilizzazione durante l’anno: la settimana autogestita, l’apertura di palestre per pazienti, le periodiche passeggiate della salute e numerosi progetti volti a sensibilizzare verso una educazione a buoni stili di vita e ad una sana alimentazione.

Articolo precedenteErasmus Plus, il “Sigismondi” di Nocera in Serbia con cinque studenti
Articolo successivoFondazione Perugia, 8 milioni di euro per economia, innovazione, inclusione, solidarietà e cultura
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.