Corsa delle Botti di Costacciaro, vince l’Hostaria de la Rocca

Due giornate di festa e colori quelle appena archiviate a Costacciaro per il grande ritorno della Corsa delle Botti. Un’edizione caratterizzata purtroppo dal maltempo ma anche dalla grande competizione che ha visto vincere la squadra delle frazioni per una manciata di centesimi.

Il programma si è aperto sabato pomeriggio con i giochi in piazza a cura dell’associazione GMP Gaia seguiti dalla festa all’Hostaria de la Rocca a Villa Col de’ Canali, con tanto di musica, castagne e vino novello.

La giornata di domenica è iniziata con il suono dai tamburini di Costacciaro, che nella mattinata hanno svegliato i capobottaioli e la città. Poi il saluto al cimitero e il corteo nel primo pomeriggio con oltre cento figuranti e la partecipazione dei tamburini di Costacciaro, Fossato di Vico e di Porta San Martino (Gualdo Tadino), che si è concluso con la benedizione del parroco don Nando e l’augurio del sindaco Andrea Capponi.

La Corsa delle Botti ha visto sulla riga di partenza la squadra della Rocca in prima posizione, mentre quella della Porta in seconda. Nel primo giro i quaranta bottaioli si sono succeduti lungo i 650 metri di percorso, tra curve, discese e salite, arrivando al traguardo a circa 1 secondo di distanza e registrando qualche caduta per entrambe le squadre. La seconda manche, condizionata dalla pioggia, ha registrato tempi più lunghi ma con una differenza di appena 27 centesimi. Entrambe le gare hanno visto trionfare la squadra dei verdi.

Prima manche:
Hostaria de la Porta: 1’ 54” 11
Hostaria de la Rocca: 1’ 53″ 86

Seconda manche:
Hostaria de la Porta: 1’ 55” 61
Hostaria de la Rocca: 1’55″ 34

Il record segnato nel 2017 (1′.43″.47) conquistato dall’Hostaria de la Rocca rimane quindi imbattuto.

Durante la premiazione il presidente dell’associazione Leonardo Rossi ha voluto ringraziare tutti quelli che hanno contribuito al ritorno della festa: “Sono sti mesi impegnativi, ricchi di risate e “tribbolazioni” – ha detto – ma sicuramente ne è valsa la pena. La grande partecipazione mostrata, ci ha fatto capire quanto la Corsa sia importante per la nostra comunità, dandoci la motivazione per fare sempre di più”. Infine un ringraziamento particolare “al Comune, le associazioni, parrocchia, attività locali e a tutti i componenti del consiglio direttivo per la vicinanza e il supporto”.

Raffaele Travaglini, capobottaioli della Rocca, dopo aver ringraziato la squadra, è tornato con tutti i vincitori nella frazione di Villa Col de’ Canali per la mostra del nuovo palio realizzato dall’artista Erika Comodi.

Articolo precedentePrevenzione dei furti, in azione i carabinieri di Gualdo Tadino e Nocera Umbra
Articolo successivoSan Facondino, una grande festa per celebrare le due vittorie nei Giochi de le Porte
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.