Premio Rocca Flea, conclusa la XVI edizione. Tutti i vincitori

Si è chiusa sabato 26 novembre, presso la Mediateca del Museo dell’Emigrazione la XIV edizione del Premio Rocca Flea, il concorso letterario nazionale organizzato dall’Accademia dei Romiti e dalla Pro Tadino, col patrocinio dell’Assemblea legislativa dell’Umbria e del Comune di Gualdo Tadino e la collaborazione del Rotary Club di Gualdo Tadino e Nocera Umbra e la sponsorizzazione di Hotel Gigiotto e Consauto Gualdo Tadino.

Un’edizione anche quest’anno molto partecipata con ben 73 concorrenti, provenienti da ogni parte d’Italia, che hanno confermato la dimensione nazionale che ha assunto il Premio.

Scomparso il professor Antonio Pieretti, che aveva presieduto la commissione giudicatrice negli ultimi tredici anni, gli organizzatori hanno assegnato l’incarico alla professoressa Tullia Maggini, insegnante di liceo e dirigente del “Casimiri” ora in pensione e a sua volta già componente della commissione in epoca passata. Gli altri commissari erano la professoressa Sidonia Ruggeri, la professoressa Marta Cassieri e il professor Carlo Floris

Questi i premiati.

Sezione adulti:
1° Isabella Gabusi (Montale, PT) con il racconto “Il pianto del mondo”;
2° Luigi Brasili (Tivoli, RM) con il racconto “I diavoli”
3° Sandra Frenguelli (Perugia) con il racconto “Mai bello come me”

Sezione giovani (under 25):
1° Daniele Maria Falciglia (Enna) con il racconto  “Pescare la luna”

Premio Speciale Antonio Pieretti:
Novità assoluta di quest’anno, per ricordare la scomparsa del professor Antonio Pieretti è stato istituito un premio speciale, con una targa, dedicato al racconto più originale e in cui meglio si rifletta una ricchezza narrativa e di pensiero. Il premio, assegnato dal presidente di commissione, è stato quest’anno assegnato al racconto “Le avventure del maggiore” di  Mauro Montanari (Cesena, FC).

Alla cerimonia di premiazione hanno partecipato il sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti con l’assessore alla cultura Barbara Bucari, il componente della giuria Carlo Floris, il presidente del Rotary Club Giamila Riani e i delegati delle associazioni organizzanti: il presidente della Pro Tadino Carlo Giustiniani e il direttore de Il Nuovo Serrasanta Riccardo Serroni, a rappresentare L’Accademia dei Romiti per conto del Rettore Pierluigi Gioia impossibilitato a presenziare. 

Nelle parole di tutti gli intervenuti prioritario è stato il ricordo emozionante del professor Antonio Pieretti. A chiusura della manifestazione la testimonianza della professoressa Marcella Viventi, moglie del prof, che ha citato in particolare la passione e l’impegno che suo marito metteva per rendere sempre migliori le cose cui era chiamato a collaborare nella città di Gualdo Tadino. Perché, nonostante fosse impegnato costantemente in mezza Europa oltre che all’università di Perugia, Gualdo era sempre il suo rifugio preferito per il quale nutriva un grandissimo affetto mai venuto meno.

La premiazione è stata condotta da Priscilla Benedetti. Marco Panfili e Miriana Teodori hanno letto brani dei racconti premiati con l’accompagnamento musicale di Ruben Pompei al clarinetto e Simone Pascolini alla chitarra.

Ai vincitori sono state assegnate opere in ceramica di Graziano Pericoli, targhe e attestati. Ai numerosi spettatori presenti, alla fine, è stata consegnata una scheda con alcune proposte per l’argomento del Premio Rocca Flea 2023 e ognuno ha espresso il suo parere. All’Accademia dei Romiti ed alla Pro Tadino, in accordo con la commissione giudicatrice, spetterà ora il compito di scegliere anche sulla base dell’orientamento del pubblico.

Le opere vincitrici e i racconti finalisti sono pubblicati in un volume edito dall’Accademia dei Romiti e curato da Pierluigi Gioia, dal titolo “L’altro ci rende più umani”, tema della XIV edizione del concorso.

Questi i racconti finalisti:
“Il volto” di Paolo Borsoni (Ancona); “Cose dell’altro mondo” di Francesco Petrucci (Verona); “Invisibili” di Saverio Pititto (Gualdo Tadino); “Il pittore” di Giacomo Marchi (Rosignano Marittimo, LI) e “Salvo e Gino” di Simona Maiucci (Viterbo).
Tra i finalisti della sezione giovani figurano “La casa dell’anima” di Aurora Grelli (Perugia); “Farfalle bianche” di Francesca Zuchi (Ciampino, RM) e “Racconti dal mare” di Alessandro Castrichella (Velletri, RM).

Il volume (124 pagine) è in vendita al prezzo di 12 euro presso la redazione de Il Nuovo Serrasanta/Accademia dei Romiti, in corso Italia 51, e presso la sede della Pro Tadino.

Articolo precedenteColletta alimentare: la grande generosità di Gualdo Tadino, Nocera, Fossato e Sigillo
Articolo successivoSuccesso della Mostra mercato del Tartufo di Valtopina
Redazione Gualdo News
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.