Cartelle esattoriali, la giunta è per il no allo stralcio parziale. Ne discute il consiglio comunale

L’amministrazione comunale di Gualdo Tadino è per il no a concedere lo stralcio parziale (sanzioni e interessi) delle cartelle esattoriali di competenza comunale dal 1 gennaio 2000 al 31 dicembre 2015 che sono state affidate agli agenti della riscossione.

La legge di bilancio varata a dicembre dal Parlamento ha definito sotto il profilo normativo ciò che riguarda i carichi affidati al riscossore da amministrazioni statali, agenzie fiscali ed enti pubblici previdenziali, mentre lascia alle amministrazioni locali la decisione per ciò che concerne i tributi di loro competenza, decisione che deve essere resa nota entro il 31 gennaio prossimo.

Il consiglio comunale di Gualdo Tadino ne discuterà nella seduta convocata per giovedì 26 gennaio alle ore 16,30. All’ordine del giorno anche l’approvazione dello schema di programma triennale dei lavori pubblici 2023-2025 ed elenco dei lavori per l’anno 2023. Variazione di bilancio 2022-2024 (annualità 2023) per inserimento opere con finanziamento Pnrr. L’ultimo punto riguarda l’approvazione definitiva alla variante al Prg parte strutturale per correzione errore materiale relativa a zona boscata in località Toccio.

Articolo precedenteIstituto Casimiri, divertirsi conoscendo la cultura francese
Articolo successivoOpere degli studenti del Liceo Artistico “Mazzatinti” arrederanno gli uffici dell’USR
Redazione Gualdo News
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.