Abbattimento barriere architettoniche, decoro urbano e piantumazione: illustrato il piano del Comune

Illustrato dall’amministrazione comunale di Gualdo Tadino il piano complessivo riguardante l’abbattimento delle barriere architettoniche, il decoro urbano e la piantumazione urbana della città.

A spiegare i contenuti sono stati il sindaco, Massimiliano Presciutti, il vicesindaco, Marco Parlanti, e l’assessore ai Lavori Pubblici, Jada Commodi.

PRESCIUTTI: “POLEMICHE STERILI” – In questi giorni sono state diverse le polemiche che hanno riguardato l’abbattimento di alcuni alberi in via XXIV Maggio proprio per permettere la realizzazione di un percorso privo di barriere architettoniche.

Per Presciutti si tratta di “polemiche sterili e prive di fondamento anche scientifico”, ribadendo l’impegno dell’amministrazione comunale, sancito da atti ufficiali, di piantare nel prossimo triennio 1500 alberi in diverse zone urbane di Gualdo Tadino. C’è da dire – ha aggiunto – che sono già stati piantati più di cento alberi in diverse zone della città, ma di questo ovviamente nessuno ha parlato.”

Riguardo Via XXIV Maggio, il sindaco si è detto “esterrefatto delle cose che ho letto ultimamente. L’amministrazione comunale sta facendo un lavoro meticoloso e puntuale con l’ausilio di professionisti molto stimati e preparati che voglio ancora una volta ringraziare, nel rispetto assoluto delle normative e con grande senso di responsabilità. Del resto basterebbe ricordare quando proprio in quella zona pochi mesi fa un grande albero è caduto sulla sede stradale, per fortuna alle prime luci dell’alba, senza causare danni a persone o cose.”

Il sindaco ha comunicato che in mattinata tecnici e agronomi hanno effettuato un ulteriore sopralluogo in quella via. “Stupiscono – ha detto – le prese di posizione approssimative e superficiali di consiglieri comunali che dovrebbero conoscere bene le procedure della pubblica amministrazione in tema di contributi e procedure pubbliche. Le cose si possono e si devono fare secondo legge, ed è quello che la nostra amministrazione sta facendo. Non abbiamo nulla da nascondere e per la piantumazione stiamo seguendo la giusta strada insieme a degli esperti del settore, perché gli alberi hanno bisogno di essere piantati dove possono crescere e vivere bene.”

Entro qualche settimana verranno consegnati gli esiti delle analisi delle alberature con il relativo progetto tecnico di rifacimento del manto stradale, ha fatto sapere il primo cittadino che ha detto di voler “coniugare al massimo l’abbattimento delle barriere architettoniche con la relativa piantumazione urbana, cercando di avere la massima sicurezza veicolare e dei pedoni.”

NO AL SENSO UNICO – Rispetto alle proposte di modifica della viabilità, che prevedevano l’inserimento di un senso unico in un tratto di via XXIV Maggio così da salvare le piante, Presciutti le ha definite “fantasiose”. “Gli approfondimenti compiuti ormai da tempo hanno dimostrato come sia impossibile in quella via d’accesso una soluzione alternativa in grado di garantire la sicurezza a veicoli e pedoni”.

IL PIANO DI PIANTUMAZIONE URBANA – L’amministrazione comunale ha individuato le prime quattro aree dove piantare nuovi alberi: il perimetro dello Stadio Comunale “C.A. Luzi”; il perimetro del vecchio stadio comunale; l’area spettacoli viaggianti nel quartiere Biancospino, il cui cantiere partirà a breve, e nelle vicinanze, intorno l’ex area container in Via Esch sur Alzette.

“In queste prime quattro zone investiremo decine di migliaia di euro anche con la collaborazione di diverse associazioni che si sono già rese disponibili”, ha sottolineato il primo cittadino che ha fatto sapere che “con questo Piano di Piantumazione, l’amministrazione comunale di Gualdo Tadino supererà abbondantemente l’obiettivo di legge che impone di piantare il doppio delle piante abbattute.

IL PIANO DI ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE – “Procederemo partendo da Viale Don Bosco sistemando i marciapiedi. Verranno poi sistemate Via Giacomo Matteotti procedendo verso i Giardini Pubblici, Via Roma, Via XXV Aprile, l’area di Via Giovanni Pascucci e Via Aldo Moro – ha detto l’assessore ai Lavori Pubblici Jada Commodi.

I primi lavori, ha detto, partiranno subito dopo i Giochi de le Porte con l’obiettivo di ultimarli entro l’inizio della prossima primavera. “In via XXIV Maggio i lavori che verranno effettuati – ha concluso l’assessore Commodi – saranno complementari a quelli del Polo Intermodale, finanziati con le risorse delle Aree Interne, che vedranno un nuovo ascensore di collegamento da Piazzale Fulvio Sbarretti fino a Piazza Beato Angelo, un nuovo percorso pedonale, stalli coperti e locali sala d’attesa e biglietteria completamente rinnovati.”

Articolo precedente“Verso Santiago”, a Valsorda la presentazione del libro di Silvia Contini
Articolo successivoMeteo: in arrivo quattro giorni di fuoco, poi il break estivo
Redazione Gualdo News
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.