Memorie Migranti Festival intitolato a Piero Angela celebra i 20 anni del Museo dell’Emigrazione

Sarà un’edizione speciale quella del Festival Memorie Migranti, giunto al diciottesimo appuntamento: mercoledì 29 novembre celebrerà i venti anni esatti dall’inaugurazione del Museo Regionale dell’Emigrazione Pietro Conti – Centro Studi sull’Emigrazione Italiana. Festival che viene intitolato a Piero Angela, il grande giornalista e divulgatore scientifico, che per molti anni è stato testimonial della manifestazione. 

Inaugurato il 29 novembre 2003, il Museo nacque per volontà del Comune di Gualdo Tadino da un’intuizione dell’allora sindaco Rolando Pinacoli, con il sostegno della Regione Umbria e la collaborazione  scientifica dell’Isuc, Istituto per la Storia dell’Umbria Contemporanea, per sottolineare il patrimonio storico, culturale e umano legato al grande esodo migratorio che coinvolse l’Italia a partire dalla fine dell’Ottocento e che riguardò 27 milioni di partenze in meno di un secolo.

Oggi il Museo è punto di riferimento fondamentale nella ricerca sul tema, con il suo centro studi permanente e la collana editoriale “I quaderni del Museo dell’Emigrazione”, luogo simbolo per l’intera regione e laboratorio didattico per le scuole di ogni ordine e grado.

Realizzato con la tecnica delle proiezioni video, con gli esclusivi repertori delle Teche Rai e della Televisione della Svizzera Italiana, il Museo Regionale dell’Emigrazione “Pietro Conti”, intitolato al primo presidente della Regione Umbria, coinvolge il visitatore in un emozionante percorso a ritroso: l’arrivo, il viaggio e la partenza. Documenti, immagini e racconti provenienti da tutte le regioni d’Italia.

Un viaggio corale che ha per protagonista l’emigrante: gli addii, l’incontro e lo scontro con il paese straniero, la nostalgia, le gioie e i dolori quotidiani, l’integrazione nella nuova realtà, le sconfitte e le vittorie, il confronto e la riflessione con l’immigrazione di oggi.

Per molti anni il Concorso prima e la recente trasformazione in Festival poi, ha avuto il prezioso supporto del grande giornalista e divulgatore Piero Angela.

Da questa speciale edizione è intitolato alla sua memoria, nel ricordo delle sue parole: “L’emigrazione italiana, fenomeno storico quasi completamente assente nei manuali scolastici, attraverso Memorie Migranti Festival torna ad essere indagata, diventando momento di riflessione e di confronto con le migrazioni che riguardano l’Italia ed il mondo oggi”.

Il progetto è realizzato con il contributo della Regione Umbria, nell’ambito delle iniziative a favore degli umbri all’estero.

PROGRAMMA 29 novembre

11:00 – Teatro Talia, via Ruggero Guerrieri
Odisseo l’altro ieri, ieri, oggi
. Una lettura narrazione di Michele Neri
Uno dei più bei poemi di tutti i tempi presentato tramite la versione di Rosa Calzecchi Onesti. Viaggiatore errante per il mondo, migrante suo malgrado, si trova a sbarcare in una terra sconosciuta. Privo di tutto, sporco, affamato, solo. Tramite un percorso che va dalle vicende di Odisseo che sbarca sull’isola dei Feaci e visto dalla bella Nausicaa viene accolto con premura ed affetto, all’ulteriore sbarco ad Itaca dove i prepotenti Proci dilapidano le sue ricchezze e dove fino alla sua rivelazione in pubblico viene osteggiato e trattato miseramente. Così i migranti, vecchi e nuovi, uomini e donne, hanno vissuto e vivono soprusi e violenze. La paura dell’altro, del diverso, di colui che viene da fuori. Un breve intervento narrativo in cui si mischiano le esperienze dello sfortunato guerriero di Itaca, con le disavventure dei migranti italiani verso gli Stati Uniti d’America e le disastrose vicende dei migranti di oggi verso l’Italia.
15:00 – Mediateca Museo dell’Emigrazione Pietro Conti, via Soprammuro
Saluti Massimiliano Presciutti, sindaco di Gualdo Tadino Roberto Morroni, vicepresidente Regione Umbria, Catia Monacelli, direttore Polo Museale Gualdo Tadino

PRESENTAZIONE DEI VOLUMI

  • Immagini dell’Umbria durante la Grande Emigrazione (1876-1914)
    di Christian Severini Alberto SorbiniFoligno, Editoriale Umbra, 2023
    Presenta il volume alla presenza degli autori
    Dino Renato Nardelli, Isuc – Istituto per la Storia dell’Umbria Contemporanea
    Contestualmente sarà inaugurata presso la Mediateca la mostra fotografica che presenta una selezione di immagini tratte dal volume. Collezione Christian Severini.
  • Tony and Paddy went to Hollywood.
    Italiani e irlandesi nella filmografia statunitense.

    di Matteo SanfilippoFoligno, Editoriale Umbra, 2022
    Presenta il volume Michele StorelliDocente di Lettere, Esperto di cinema
Articolo precedenteContributi a famiglie con almeno quattro figli, domande fino al 18 dicembre
Articolo successivoFossato di Vico, auto in fiamme lungo la Perugia-Ancona. Illeso il conducente
Avatar photo
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.