Presentato il nuovo volo Perugia-Bergamo

L’Umbria si prepara a un significativo potenziamento della rete infrastrutturale con la nuova tratta aerea tra l’Aeroporto Internazionale dell’Umbria “San Francesco d’Assisi” e l’Aeroporto Internazionale Orio al Serio di Milano-Bergamo. L’operatività del volo, in programma dal 25 marzo prossimo, promette di aprire nuovi scenari per i collegamenti della regione.

Le opportunità e i reciproci vantaggi che offre il nuovo volo sono stati al centro di una conferenza stampa convocata dalla presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, insieme all’assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti, Enrico Melasecche, alla quale hanno partecipato in videocollegamento il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, e l’assessore regionale ai Trasporti Claudia Maria Terzi.

Presenti a Palazzo Donini rappresentanti delle organizzazioni imprenditoriali, il presidente e il direttore generale di SASE (la società di gestione dell’aeroporto dell’Umbria) Antonello Marcucci e Umberto Solimeno; in rappresentanza della compagnia AeroItalia, che effettuerà i voli, hanno partecipato Ugo Calvosa e Andrea Nastasi.

La presidente Tesei ha sottolineato l’importanza del nuovo collegamento aereo, evidenziando come esso si inserisca nella strategia di potenziamento dell’aeroporto umbro, già caratterizzato da risultati straordinari. La tratta, con voli quotidiani, mira a rafforzare i legami economici della regione con il cuore economico del Paese e la possibilità di raggiungere con altri voli 140 mete di Europa, Nord Africa e Medio Oriente. Questo offrirà alle imprese locali la possibilità di ampliare gli interscambi con la Lombardia e il Nord Italia, ma allo stesso tempo attrarrà un numero sempre maggiore di turisti verso l’Umbria.

Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha parlato dei reciproci vantaggi della nuova tratta, sottolineando come essa unisca il cuore verde d’Italia al cuore economico rappresentato dalla Lombardia. Ha previsto benefici non solo per gli imprenditori, ma anche per il turismo incoming, con un rapido accesso all’Umbria, ricca di attrazioni culturali e eventi.

L’assessore ai Trasporti della Regione Lombardia, Claudia Terzi, ha evidenziato la proficua collaborazione tra le due regioni e ha annunciato che l’Aeroporto di Milano-Bergamo, che ha già superato il tetto dei 14 milioni di passeggeri, sarà collegato direttamente con un servizio ferroviario.

L’assessore regionale ai Trasporti dell’Umbria, Enrico Melasecche, ha parlato dei cambiamenti positivi nella regione, rilevando come il nuovo collegamento consentirà di raggiungere Milano in sole 2 ore e 5 minuti, integrandosi con il collegamento ferroviario ad alta velocità. A questo, ha detto l’assessore, si aggiunge il consolidamento del servizio Frecciarossa fra Perugia e Milano e l’implementazione di nuove stazioni come quella di Collestrada, per la quale a metà febbraio sarà pronto il progetto per la realizzazione, che collegherà l’aeroporto e rappresenterà la stazione di testa della metropolitana di superficie fino ad Ellera, contribuendo a decongestionare il traffico attorno al capoluogo di regione.

Articolo precedenteSi chiude un 2023 ricco di iniziative per il GAAUM
Articolo successivo“Un altro calcio è ancora possibile”, Riccardo Cucchi presenta il suo libro giovedì a Gualdo Tadino
Avatar photo
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.