Beato Angelo, stasera fiaccolata e apertura della Porta Santa. Diretta su Gualdo News

Vigilia del 700esimo anniversario della morte del Beato Angelo, avvenuta il 15 gennaio 1324, e dell’avvio dell’anno giubilare che si concluderà il 14 gennaio del 2025.

“Festeggiamo questo centenario con il cuore pieno di devozione verso il Beato Angelo, patrono di Gualdo Tadino e compatrono della diocesi. Siamo in tempo di crisi, a tutti i livelli, anche di fede. I santi ci avvicinano a Dio, ci sostengono nel nostro percorso di conversione. La nostra diocesi si è appena dato un programma che abbiamo chiamato “progetto casa felice”. Il Vangelo è gioia, gioia vera. Ma dev’essere conosciuto e praticato. L’esempio del Beato Angelo ci aiuterà. Sia un anno di grazia per Gualdo e la nostra comunità diocesana”.

È  l’auspicio e l’augurio del vescovo delle diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino e di Foligno, monsignor Domenico Sorrentino, in vista della solennità del Beato Angelo e dell’apertura della Porta Santa della Riconciliazione in occasione del settimo centenario della sua morte.

Questa sera si terrà la  fiaccolata che partirà alle 20.45 dall’Eremo del Beato Angelo per giungere alla Basilica Cattedrale di San Benedetto con soste a Casale, San Lazzaro e Biancospino. Dopo la benedizione ci sarà l’ingresso in chiesa attraverso la Porta Santa, che verrà aperta nell’occasione, con la possibilità di ottenere l’indulgenza plenaria per tutto l’anno. Gualdo News, in collaborazione con il Comitato per il Centenario, trasmetterà in diretta Facebook questi appuntamenti.

Nel pomeriggio, alle 17,30 si concluderà la novena di preparazione alla festa con la celebrazione del Vespro e della Messa presieduta dal vescovo diocesano monsignor Domenico Sorrentino. Seguirà l’offerta dell’olio per la lampada votiva da parte dell’amministrazione comunale.

Lunedì 15 gennaio la Basilica, dove si trova la cripta con l’urna che conserva le spoglie del Beato, resterà aperta dalle 6,30 alle 22 con messe celebrate alle ore 8, 9 e 10. Alle 11,15 solenne concelebrazione eucaristica presieduta dal cardinale Mauro Piacenza, Penitenziere Maggiore. Al termine, la benedizione papale con l’indulgenza plenaria.
Seguirà la consegna del Premio Beato Angelo 2023.

Nel pomeriggio, alle 16,30, celebrazione del Transito in ricordo dell’ora della morte del Beato e alle 17,30 vespro e messa celebrata da monsignor Luciano Paolucci Bedini, vescovo di Gubbio e Città di Castello.

Il 21 gennaio alle ore 18 la santa messa presieduta da monsignor Marco Salvi, vescovo di Civita Castellana, in suffragio dei soci vivi e defunti della Pia Associazione Beato Angelo.

Articolo precedenteEx ospedale Calai, Raponi: “La sinistra voleva demolirlo, grazie alla Lega diventerà punto di riferimento sanitario”
Articolo successivo1324-2024: oggi le solenni celebrazioni per i 700 anni dalla morte del Beato Angelo
Avatar photo
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.