Saxa Gualdo, prorogata la cassa integrazione al 13 marzo. Assemblea dei lavoratori in sala consiliare

Per i 98 dipendenti della Saxa Gualdo, l’ex Tagina, arriva una piccola boccata di ossigeno: la cassa integrazione, scaduta il 31 dicembre, è stata prorogata fino al 13 marzo prossimo. Lo hanno annunciato i sindacati al termine di un incontro presso il Ministero delle Imprese.

Questa estensione offre ulteriori due mesi di supporto ai lavoratori, i quali rimangono in attesa di chiarimenti sulla data effettiva di ripresa delle attività che, in base a quanto emerso nel corso dell’ultimo tavolo ministeriale, viene data per fine estate. Questa prospettiva è strettamente legata all’ingresso di un nuovo socio investitore, le cui trattative sarebbero in fase avanzata. Un punto fermo in tal senso dovrebbe essere messo nel prossimo incontro al Ministero che si terrà tra la fine di febbraio e i primi giorni di marzo.

Intanto la prossima settimana sindacati, Regione e Arpal si incontreranno per individuare una soluzione-ponte che non lasci i lavoratori senza retribuzione dal 14 marzo fino alla ripresa delle attività di Saxa Gualdo.

Nel pomeriggio di giovedì 25 gennaio si è tenuta un’assemblea dei lavoratori convocata da Cgil e Cisl nella sala consiliare del municipio di Gualdo Tadino.

Articolo precedenteLupo ferito con un laccio al collo, salvato dai carabinieri del Reparto Biodiversità
Articolo successivoGualdo Tadino, presentata la Comunità Energetica Rinnovabile
Avatar photo
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.