Gualdo Tadino, Fabio Pasquarelli si candida a sindaco con una lista civica

Primo candidato ufficiale a Gualdo Tadino nella corsa alle elezioni amministrative dell’8 e 9 giugno prossimi.

Fabio Pasquarelli, ex vicesindaco della giunta Presciutti, ha rotto gli indugi annunciando la propria candidatura a sindaco con una lista civica per “poter portare a termine progetti che da sempre fanno parte del mio modo di pensare e di agire”, sottolinea.

“Mi candido non contro qualcuno o qualcosa, ma nella convinzione di poter fornire la necessaria energia e necessario entusiasmo per la realizzazione di progetti importanti e fattibili che declinerò nel mio programma amministrativo – prosegue Pasquarelli – Non sempre ho potuto registrare da parte dell’amministrazione, di cui ho fatto parte fino a ottobre 2022, la forza e il pragmatismo necessari, piuttosto un moderatismo improduttivo tendente a rinviare se non a nascondere le varie problematiche che necessariamente si presentavano.”

La mia sarà una lista civica e una proposta trasversale fondata sulla concretezza di pochi ma essenziali argomenti – precisa l’ex vicesindaco – In un’epoca difficile con problematiche internazionali e nazionali di grande portata, dove la politica sembra essere più che mai fluida se non addirittura enigmatica, non cercherò idealismi che producono ad oggi solo una sterile dialettica, ma una concretezza e una lettura serena e lucida delle reali questioni di Gualdo e del territorio.
Pur in un orizzonte di buon senso e di rispetto di tutti e di tutto, certamente di cittadini e istituzioni, mi sembra necessario un approccio energico nel risolvere ciò che da anni è irrisolto.”

Pasquarelli si dice sin d’ora contrario alla realizzazione dell’impianto eolico oggetto di discussione in questi giorni a Gualdo Tadino. “Nelle nostre colline, nelle nostre terre, vorremmo veder crescere e maturare il frumento, meglio se di varietà antiche e non mostri alti 200 metri che deturperanno per sempre quelle terre”, evidenzia

Il candidato sindaco conclude affermando di aver avuto “vari contatti, con un riscontro decisamente positivo, e credo fermamente, con l’aiuto dei cittadini gualdesi, in un percorso difficile ma entusiasmante fatto di concretezza, pragmatismo, nuove energie e, perché no, anche lo spazio per qualche sogno. Rivendico la mia sanguigna gualdesità, intrisa di laboriosità e volontà di realizzazione, da contrapporre ad una assuefazione al non fare e stanchezza degli attuali amministratori.”

Articolo precedenteUcciso dall’amianto, Enel condannata a risarcire la famiglia di un dipendente gualdese
Articolo successivoOspedale Branca, dal 1° febbraio apre l’Obi cardiologico
Avatar photo
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.