Tirreno-Adriatico, presentata la terza tappa con arrivo a Gualdo Tadino il 6 marzo

photo credits: laPresse

Mercoledì 6 marzo per la quarta volta negli ultimi sei anni Gualdo Tadino sarà protagonista di un evento internazionale del ciclismo. Dopo l’arrivo del Giro d’Italia del 2018, quello della Tirreno-Adriatico del 2021 e la partenza del Giro-E dello scorso anno, tra meno di un mese la città sarà sede dell’arrivo nuovamente della Corsa dei Due Mari, conclusione della tappa che partirà da Volterra.

La terza tappa della 59′ edizione della Tirreno-Adriatico di 220 km., la più lunga della corsa, è stata presentata questa mattina nella sala consiliare del municipio di Gualdo Tadino, con il sindaco Massimiliano Presciutti che ha sottolineato più volte gli ottimi rapporti con RCS, organizzatore delle corse tra le più importanti a livello mondiale.

Al riguardo il primo cittadino ha svelato un retroscena, dal quale si poi è sviluppato il rapporto di fiducia, accresciuto nel corso degli anni anche per l’ottima organizzazione degli eventi internazionali di ciclismo che hanno interessato Gualdo Tadino. Nel 2017 la città doveva essere sede della partenza di una tappa. A pochissimi giorni dalla presentazione ufficiale del Giro del Centenario, per motivi organizzativi venne chiesto all’amministrazione comunale di rinunciare, con la promessa di portare comunque la corsa rosa a Gualdo Tadino, cosa che puntualmente avvenne l’anno successivo con l’assegnazione dell’arrivo di una tappa.

Siamo molto soddisfatti di ospitare un nuovo evento sportivo di rilievo internazionale nella nostra città perché rappresenta una grande occasione di promozione e visibilità oltre che per Gualdo Tadino, anche per tutto il territorio limitrofo e per la regione – ha detto Presciutti che ha ringraziato i comuni limitrofi per la collaborazione – La tappa Volterra-Gualdo Tadino sarà il quarto evento internazionale RCS che ospitiamo in città negli ultimi sei anni e questo certifica il grande lavoro fatto in questo periodo.”

In occasione della giornata del 6 marzo verranno promossi diversi eventi collaterali, quali un contest fotografico in collaborazione con il Gruppo Fotografico Gualdese e il concorso “Vetrine Blu” rivolto ai commercianti.

Alla presentazione hanno preso parte anche l’assessore allo Sport del Comune di Gualdo Tadino, Stefano Franceschini, il presidente del Coni Umbria, Domenico Ignozza, e il presidente del Comitato Regionale Ciclismo Umbria, Massimo Alunni.

Il Coni è sempre vicino a Gualdo Tadino, perché questa città è continuamente protagonista nello sport – ha detto IgnozzaGualdo Tadino, infatti, è tra le eccellenze umbre dello sport e la sua amministrazione è molto sensibile al tema, come dimostrano le recenti inaugurazioni del primo centro indoor in Umbria di atletica e della sede nazionale della Figest. Ospitare quattro volte un evento RCS in pochi anni rappresenta, in tema di promozione e visibilità del territorio e della regione, un risultato eccezionale. E’ un grande orgoglio per tutti noi amanti dello sport”.

“Con questo grande evento internazionale – ha concluso il presidente del Comitato Regionale Ciclismo Umbria, Massimo Alunni – accenderemo i riflettori sul nostro sport e sul movimento ciclistico umbro, che ha bisogno di incentivare i giovani a provare la nostra disciplina. Oltre all’aspetto sportivo, inoltre, ci saranno notevoli benefici anche in tema di promozione del territorio visto che l’arrivo della Tirreno Adriatico a Gualdo Tadino rappresenta una straordinaria vetrina per tutti”.

La corsa sarà un’occasione unica per ammirare i più grandi campioni internazionali del ciclismo, tra i quali i campionissimi Mathieu Van Der Poel, Wout Van Aert e Tao Geoghegan Hart.

Il traguardo, come nell’edizione 2021 che però fu molto limitata al pubblico causa Covid, sarà situato in viale Giorgio Mancini, nei pressi dei giardini pubblici. Data la rilevanza dell’evento, mercoledì 6 marzo tutte le scuole di ogni ordine e grado del comune rimarranno chiuse.

CONCORSO FOTOGRAFICO – Il Comune di Gualdo Tadino in collaborazione con il Gruppo Fotografico Gualdese lancia l’hashtag ufficiale della tappa della Tirreno Adriatico Volterra-Gualdo Tadino #duemariunsolore, che darà il via fino al 6 marzo a un contest fotografico aperto a tutti fino. Si potranno postare su Instagram le foto di Gualdo Tadino associate alla Tirreno-Adriatico. Sono valide immagini inviate anche nel giorno dell’arrivo della tappa. Per partecipare basta inserire nella foto pubblicata su Instagram l’hashtag #duemariunsolore taggando il Comune (Tag su Instagram: @gualdotadino).

Un’apposita giuria formata dal Gruppo Fotografico Gualdese (Daniele Amoni – Efiap; Pietro Graziosi – presidente Gruppo Fotografico; Sofia Raggi – fotografa professionista; Christian Severini – fotografo professionista) giudicherà le tre foto più belle, originali e significative presenti che verranno successivamente premiate in municipio con un riconoscimento speciale del Comune di Gualdo Tadino.

CONCORSO VETRINE BLU – Il Comune di Gualdo Tadino invita tutti gli esercizi commerciali della città a predisporre, da oggi 8 febbraio al 7 marzo, delle vetrine a tema per rendere omaggio alla Corsa dei Due Mari. Il concorso mette in palio, per l’allestimento più bello, originale e significativo, un premio speciale.

INIZIATIVE RIVOLTE ALLE SCUOLE – Un’altra iniziativa collaterale vedrà protagoniste le scuole primarie del territorio comunale con il Contest BiciScuola, un progetto educativo che si rivolge agli studenti delle scuole primarie delle province toccate da tutte le altre corse organizzate da RCS Sport, che ha l’obiettivo di far conoscere ai giovani i valori del ciclismo e di avvicinarli alla cultura della bicicletta, trattando anche i temi dell’educazione al benessere, ambientale e stradale.

CARATTERISTICHE TAPPA VOLTERRA-GUALDO TADINO
Tappa molto lunga e abbastanza ondulata nella prima parte che percorre le colline del senese attraversando anche Siena. Da segnalare nel primo tratto quattro passaggi a livello consecutivi sulla medesima linea (secondaria). Dopo Torrita di Siena le asperità si addolciscono e lungo la piana del Trasimeno che porta a Perugia si percorrono strade prevalentemente rettilinee a volte con carreggiata ristretta. Si affronta in seguito la salita lunga e pedalabile di Casacastalda la cui discesa porta direttamente all’arrivo. Strada molto articolata e impegnativa specie in discesa.

Ultimi chilometri ondulati e prevalentemente a scendere fino all’ultimo chilometro dove si segnala una svolta piuttosto accentuata verso sinistra punto di inizio del finale. La strada presenta dapprima ampie curve per poi finire in rettilineo. La retta finale è in leggera salita con pendenze attorno al 4%. Linea di arrivo su rettilineo in asfalto larga 8 m.

VISIBILITA’ E MEDIA COINVOLTI:
La corsa viene trasmessa nei cinque continenti (RAI-Eurosport-Abu Dhabi Media-Supersport-ESPN Latin America-TDN-EUROSPORT ASIA PACIFIC-Zhibo TV-GCN-Sky Sport, ecc) con 230 giornalisti accreditati provenienti da tutto il mondo. La Tirreno-Adriatico presenta un audience mondiale in televisione di 47 milioni, con oltre tremila ore di diffusione nel mondo, mentre in Italia si avrà un’audience stimata di circa 11 milioni con quasi 80 ore di trasmissioni televisive. La corsa nei social e nel sito internet ottiene circa 10 milioni di visualizzazioni.

Articolo precedenteIl 10 febbraio manifestazione di Articolo 21 a Gualdo Tadino per Ilaria Salis e Julian Assange
Articolo successivoNocera Umbra ha festeggiato i 103 anni di nonna Chiara
Avatar photo
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.