Raccolta ingombranti e sfalci a Gualdo Tadino, ecco il calendario

Dal 27 aprile e fino al termine dell’emergenza sanitaria il Comune di Gualdo Tadino e Esa Spa, essendo sospeso il conferimento presso il  centro di raccolta, hanno concordato un piano di raccolta ingombranti e sfalci dei giardini.

RACCOLTA INGOMBRANTI – Dal 2 maggio riprenderà la raccolta dei rifiuti ingombranti attraverso il servizio a chiamata. I nuclei familiari che ne abbiano necessità potranno chiamare direttamente ESA allo 075 9142561 che accoglierà le richieste con l’impegno di provvedere al ritiro entro 30 giorni.

RACCOLTA SFALCI – La raccolta degli sfalci derivanti dai giardini, eccezionalmente e in via del tutto straordinaria (a causa delle restrizioni imposte dai vari decreti ministeriali per l’emergenza epidemiologica), verrà riattivato il servizio di raccolta porta a porta.

Da martedì 28 aprile al 2 maggio la raccolta avverrà secondo il seguente calendario:
martedì 28 aprile: San Rocco-Piaggiola dalle ore 9 alle 12
mercoledì 29 aprile: San Pellegrino–Cerqueto–Anguillara–Torre de Belli dalle 13 alle 17
giovedì 30 aprile: Cartiere – Biancospino – Casale dalle ore 9 alle 12
venerdì 1 maggio: Palazzo Mancinelli – Rigali – Gaifana dalle ore 13 alle 17
sabato 2 maggio: Centro Storico dalle ore 9 alle 12

I sacchi dovranno essere chiusi e non dovranno superare i 20 kg di rifiuti.

A decorrere dal 4 maggio e fino al 31 luglio la raccolta seguirà il seguente calendario:
Centro Storico: 30 maggio; 27 giugno; 25 luglio
San Rocco – Piaggiola: 26 maggio; 23 giugno; 28 luglio
Cartiere – Biancospino – Casale: 28 maggio; 25 giugno; 30 luglio
San Pellegrino – Cerqueto – Anguillara – Torre de Belli: 27 maggio; 24 giugno; 29 luglio
Palazzo Mancinelli – Rigali – Gaifana: 29 maggio; 26 giugno; 31 luglio

Gli utenti non raggiunti dal servizio porta a porta potranno richiedere il ritiro a domicilio contattando ESA S.p.A. al numero telefonico 075 9142561 che raccoglierà le richieste pervenute e comunicherà il giorno in cui avverrà il ritiro.

Dal 1 agosto 2020, salvo disposizioni ministeriali o regionali o di altro tipo, il servizio domiciliare di raccolta del verde non sarà più attivo e, tale tipologia di rifiuto dovrà essere conferito a carico dell’utenza presso il centro di raccolta.

Proseguirà per tutta la durata dell’emergenza anche la sanificazione del territorio che vede impegnata la Società  ESA, in collaborazione con una ditta specializzata. L’attività è già iniziata dal mese di marzo e si effettua sempre in orari notturni così da non creare disagio ai cittadini. Per quanto riguarda la pulizia delle strade cittadine l’amministrazione comunale ha deciso di potenziare il servizio di spazzamento manuale, in quanto le indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità sconsigliano l’uso di mezzi meccanici. Tale scelta consentirà di continuare anche l’opera di sanificazione dell’intero centro storico che può essere fatta soltanto manualmente.

“Queste le novità principali che abbiamo deciso di mettere in campo per cercare di venire incontro alle difficoltà che il periodo ci costringe a vivere – ha sottolineato l’assessore all’ambiente Paola Gramacciala nostra città e i nostri comportamenti virtuosi devono continuare ad essere un esempio da lasciare ai nostri  figli, i comportamenti che ognuno di noi ha messo in campo ci stanno traghettando verso una consapevolezza diversa del senso di “comunità” che è sempre più percepibile anche attraverso il rispetto dell’ambiente in cui viviamo e del quale ci stiamo prendendo cura con una consapevolezza sempre maggiore”.

Articolo precedenteRiaperti tutti gli uffici postali del comune di Gualdo Tadino
Articolo successivoRaccolta fondi per gli ospedali promossa da Damiano Picchi, consegnati numerosi macchinari
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.