Alta velocità sulla Roma-Ancona, Presciutti: “Si passi agli atti concreti”

Pubblicità

Nel programma “Italia Veloce” arrivano buone notizie per il territorio di Gualdo Tadino e della regione Umbria in generale visto che il Governo ha inserito tra le infrastrutture strategiche da realizzare, in riferimento alle linee ad alta velocità ferroviarie, anche la linea Roma-Ancona.

Un’opera, facente parte del progetto “Italia Veloce”, ritenuta fondamentale dal punto di vista strategico per rilanciare l’economia, il turismo e non solo sia del territorio della Fascia Appenninica ma più a largo raggio dell’intera Umbria, visto che l’infrastruttura permetterebbe di accorciare sensibilmente i tempi per raggiungere gli hub strategici (porti, aeroporti, ecc.) di Roma, Civitavecchia, Ancona ma anche quelli del Nord e del Sud Italia.

La linea ferroviaria veloce Roma-Ancona al momento non è ancora cantierabile, però il Governo inserendola tra le opere prioritarie da realizzare (prevedendo in totale in Italia per ferrovie e nodi urbani 113,4 miliardi di euro) ha di fatto sbloccato questa strategica e fondamentale infrastruttura, che rappresenterebbe un vero trampolino di lancio per il territorio di Gualdo Tadino e per tutta la regione.

“Apprendo con grande soddisfazione la notizia dell’inserimento da parte del Governo, della linea ferroviaria ad alta velocità Roma-Ancona tra le infrastrutture prioritarie da realizzare in Italia – ha sottolineato il sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti – La realizzazione di questa opera strategica è di vitale importanza per ridare slancio ai nostri territori, già fortemente colpiti dalla crisi, ma più in generale riguarda tutta la nostra Regione, poiché rappresenterebbe un vero e proprio volano con un potenziale di forte sviluppo sia per il trasporto delle persone, sia per le attività economiche. Ovviamente, però, occorre realizzare questo progetto il prima possibile affinchè possa essere utile fin da subito alle nostre comunità. L’obiettivo da raggiungere il prima possibile è quello di concretizzare le intenzioni espresse dal Governo negli ultimi giorni con atti formali, che impegnino Stato, Regioni e Comuni interessati all’infrastruttura. Oggi più che mai il Paese, ed i nostri territori in particolare, hanno bisogno di infrastrutture moderne e fruibili al servizio di cittadini ed imprese. Tutti devono fare la propria parte, auspico quindi che la Regione Umbria agisca in modo tempestivo per sollecitare il Governo a completare celermente la progettazione per la realizzazione della linea ferroviaria ad alta velocità Roma-Ancona. Quella che abbiamo di fronte è un’opportunità che l’Umbria e tutti i comuni interessati alla costruzione di questa opera non possono farsi sfuggire”.