Studenti di Bra in visita a Gualdo Tadino

Pubblicità

In questi giorni, dopo i tanti turisti che hanno affollato il centro storico di Gualdo Tadino nel weekend pasquale, sono presenti in città una quarantina di ragazzi della cittadina piemontese di Bra, legata a Gualdo da un “patto di amicizia” stipulato nel 2011. Il rapporto è nato grazie al miracolo della fioritura invernale del biancospino che avviene in entrambe le realtà: a fine dicembre a Bra, nel santuario della Madonna dei fiori e a metà gennaio a Gualdo come omaggio al patrono Beato Angelo.

Il sindaco Massimiliano Presciutti ha ricevuto ieri mattina ufficialmente nella sala consiliare del comune i 41 studenti delle classi prime del liceo classico, scientifico e linguistico “Giolitti-Gaudino” di Bra, commentando in maniera positiva il legame instauratosi negli anni tra le due città. “Un’amicizia che deve durare perchè si basa su valori culturali con la possibilità di contaminarsi positivamente a vicenda”.

 Gli studenti gualdesi si erano recati a Bra il mese scorso, accompagnati dalle professoresse Angela Codignoni e Simonetta Dipaolantonio, ed ora la dirigente scolastica del liceo gualdese “Raffaele Casimiri” Francesca Cencetti ha dato il benvenuto ai ragazzi piemontesi ed alle loro insegnanti Daniela Oddenino e Maria Grazia Scarsella che da qui a lunedì, giorno della partenza, visiteranno la cripta del Beato Angelo, l’Eremo ed i principali monumenti ed i musei cittadini.