Raccolta rifiuti, nuove direttive per i soggetti positivi al Covid-19

A seguito della fine dell’emergenza sanitaria del 31 marzo, la Regione Umbria ha comunicato le nuove direttive dell’Istituto Superiore di Sanità a partire da venerdì 1 aprile.

I cittadini positivi al Covid-19 non avranno più un servizio dedicato dei rifiuti come fatto finora, ma potranno continuare ad effettuare normalmente la differenziata porta a porta.

Si dovranno inserire fazzoletti di carta, mascherine, guanti, tamponi per test Covid-19 e materiali che possano essere stati contaminati, in una busta separata, chiusa ermeticamente e introdotta all’interno del sacco dell’indifferenziato rispettando i conferimenti del porta a porta.

Per gli utenti non serviti dal servizio porta a porta, i soggetti positivi potranno effettuare la differenziata nei vari contenitori e gettare nel misto il sacchetto contenente il materiale sopra descritto.

Articolo precedenteRaccolta alimentare straordinaria per i profughi ucraini arrivati a Gualdo Tadino
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.