Il Casimiri a lezione di giurisprudenza

Pubblicità

KGUALDO TADINO – Un interessante convegno si è svolto nella giornata di mercoledì 27 aprile presso l’Istituto Statale di Istruzione Secondaria Superiore ‘Raffaele Casimiri’. Giustizia e legalità nell’attuale processo penale il tema dell’incontro, organizzato in aderenza alle indicazioni della legge 107 del 2015 (La Buona Scuola).

Alla presenza di tantissimi studenti dell’istituto, sono intervenuti Michele Adragna, Sostituto Procuratore della Repubblica di Perugia, il capitano Pier Giuseppe Zago, comandante della Compagnia carabinieri di Gubbio, il maresciallo Simone Mattei, comandante della Stazione carabinieri di Gualdo Tadino e i docenti di diritto e avvocati Virgilio Franciosa, Diego Lacchi e Luigi Monacelli,  oltre alla professoressa Francesca Cencetti, Dirigente Scolastico.

La lezione tenuta dal dottor Adragna è stata incentrata principalmente sulla divisione dei poteri e nell’analisi approfondita delle numerose disposizioni della Costituzione che riguardano direttamente il processo penale; infine l’analisi del rapporto tra lo Stato ed il singolo dove è immanente la dialettica tra autorità e libertà, tra difesa sociale e diritti individuali. Al riguardo dal percorso espositivo fatto dal Pubblico Ministero in una prospettiva costituzionalmente orientata (in particolare con una dettagliata lettura del principio di legalità) è emerso come il conoscere processuale è un conoscere normativo: colpevolezza o innocenza non sono in realtà categorie naturalistiche o morali, sono il frutto di meccanismi processuali.

Numerosi gli interventi degli studenti presenti con domande specifiche circa il funzionamento del rito penale ovvero su problematiche di attualità come gli aumenti di pena legati alla recente novella in materia di omicidio stradale e i limiti all’esercizio della legittima difesa.