Riapertura scuole, tre dirigenti scolastici di Gubbio chiedono al sindaco un avvio in dad

Il Governo e la Regione Umbria sono allineati sulla riapertura delle scuole in presenza da lunedì 10 gennaio, ma diversi dirigenti scolastici, 2.200 in tutta Italia e il 60% di quelli umbri, hanno sottoscritto un documento nel quale si sottolineano diverse criticità auspicando un avvio in dad.

Questi rilievi sono stati inviati da tre dirigenti scolastici di Gubbio, Maria Marinangeli del Polo Liceale “Mazzatinti”, Davide Nadery dell’IIS “Cassata Gattapone” e Francesca Pinna della Scuola Secondaria di I grado “Mastro Giorgio – Nelli”, al sindaco della città Filippo Stirati.

“Come Dirigenti scolastici delle scuole secondarie di Gubbio siamo a sollecitare una riflessione all’Amministrazione comunale – scrivono i tre presidi – alla quale possa auspicabilmente seguire un provvedimento analogo a quanto già fatto in altri comuni dell’Umbria, teso a rimandare di almeno un paio di settimane la riapertura in presenza delle scuole.”

I dirigenti scolastici sono arrivati a questa consapevolezza sulla scorta del monitoraggio svolto in queste ore, che, scrivono “ci riporta dati molto pesanti: molte unità di personale assenti per motivi diversi (in gran parte connessi a positività o quarantene per contatti stretti), tantissimi alunni ancora sotto sorveglianza sanitaria, molti alunni trovati positivi nei primi giorni dell’anno. Il rischio non è solo quello di riaprire in presenza riuscendo a garantire una didattica priva di qualsiasi elemento di serietà, ma anche quello di non poter garantire la vigilanza necessaria in un momento così difficile, a causa dell’alto tasso di assenze del personale scolastico (docenti e ATA).”

I presidi dei tre istituti scolastici eugubini auspicano un intervento dell’Amministrazione comunale “teso a permettere un avvio a distanza della didattica, in attesa che la curva dei contagi mostri un profilo di andamento più rassicurante.”

Articolo precedenteGiochi de le Porte, cerimonia del Bussolo rinviata a data da destinarsi
Articolo successivoSi perdono sul Monte Catria, due escursionisti ritrovati in serata dal SASU
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.