Progetto Rete!, l’accoglienza alle famiglie ucraine si pratica anche con il cinema gratis

Il cinema come momento di ulteriore inclusività. Al Grest, il campo estivo che si tiene all’Oratorio Don Bosco di Gualdo Tadino e organizzato dall’associazione Educare alla Vita Buona, ogni martedì alle ore 15 e fino alla fine del mese di luglio, verrà proiettato un film di animazione o di avventura per bambini e ragazzi con ingresso libero e aperto anche ai non iscritti al campus.

Il film sarà sottotitolato in ucraino e sono invitati gratuitamente ad assistere sia ragazzi italiani che ucraini insieme ai loro parenti. L’iniziativa rientra nel Progetto Rete!, che sta volgendo alla conclusione, e punta a favorire l’accoglienza delle famiglie ucraine e ad aiutarle nel praticare la lingua italiana.

Intanto si è tenuto il primo appuntamento con la rassegna teatrale per bambini e famiglie con “La storia di Giovanni che poi divenne Francesco”, narrata proprio accanto all’abside della chiesa di San Francesco.

Prossimo appuntamento giovedì 7 luglio presso la Terrazza di San Guido con il Teatro di Fisica e la serata astronomica dedicata alla super-luna di luglio.

Poi ancora il 14 e il 21 luglio con altri due spettacoli teatrali presso il parco della Rocca Flea o, in caso di maltempo, al teatro Don Bosco.

Articolo precedenteGruppi di maggioranza: “Sui temi ambientali confusione comunicativa”
Articolo successivoPalio dei Quartieri, il premio speciale sarà realizzato dallo scultore Armando Moriconi
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.