Rassegna di Musica Corale, a Nocera cori da Toscana e Marche

Torna la Rassegna di Musica Corale che la Corale Santa Cecilia di Nocera Umbra si appresta ad organizzare per la sua trentaduesima edizione.

Una tradizione consolidata nel tempo, che non ha mai conosciuto battute  d’arresto, e che ha portato a Nocera Umbra, ad oggi oltre 90 formazioni corali provenienti da tutta Italia e da vari Paesi europei. 

Un pomeriggio di grande musica che si svolgerà nella Pinacoteca Comunale sabato 17 settembre alle ore 18, con il patrocinio del Comune di Nocera Umbra e dell’A.R.C.UM. e la collaborazione del Quartiere Porta Santa Croce e del circolo I.S.C. di Ponte Parrano. 

Le formazioni corali che si esibiranno nel museo civico sono di altissimo livello. Il Gruppo Polifonico Foianese, diretto dal giovanissimo Maestro Raffaello Brutti, arriva da Foiano della Chiana (Arezzo) città che ha ospitato la Corale Santa Cecilia lo scorso giugno, con un programma che spazia da Palestrina a Victoria da Bruckner a Stravinskij. Il gruppo ha un repertorio che va dalla polifonia rinascimentale sacra e profana a cappella, fino a quella romantica e tardoromantica, ma  esegue spesso anche brani gospel e negro spirituals. 

Degna di nota la partecipazione a numerosi concorsi nazionali (Arezzo, Grosseto, vinto  brillantemente, Castiglione del Lago, Vittorio Veneto e Bresso, secondo premio) e internazionali (Debrecen, Gorizia). Di pari passo il coro ha stretto vincoli di amicizia con formazioni corali  dell’Ungheria, Austria, Francia, e Finlandia. 

Diverso il repertorio che verrà proposto da Coro Equi – Voci, proveniente da Urbisaglia (Macerata) diretto  dalla maestra Cristina Picozzi. Ci sarà spazio per la popolarissima Amazing Grace, la dolce An Irish Blessing e Hold on the rock, con pezzi anche della tradizione gospel. Il Coro Equi-Voci fa parte dell’Associazione Regionale Cori Marchigiani e dell’Italian Gospel Choir. Tra le composizioni classiche eseguite si ricordano il Miserere di G. Allegri, Il Gloria e Credo di A.  Vivaldi, il Requiem Kv626 e la Messa Brevis Kv65 di W.A. Mozart, il Gloria e il Requiem di J. Rutter, il  Festino del Giovedì Grasso di A. Banchieri. Tra le performances del coro ci sono anche due grandi concerti sul sagrato del Duomo di Milano con l’Italian Gospel Choir nel 2011 e nel 2015.

Articolo precedentePiano rifiuti, Troiani e De Luca (M5S): “Parere del Comune di Gualdo lascia sgomenti”
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.