Parlanti: “Sui concorsi tutto trasparente, polemica pretestuosa”

Pubblicità

Dopo le polemiche di ferragosto tra alcuni consiglieri di opposizione e il sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti sui concorsi in arrivo per la copertura di alcuni posti presso il Comune, l’assessore al Bilancio e al Personale Marco Parlanti ha diramato stamane una nota stampa per chiarire che l’iter è stato attivato “secondo i principi dell’Amministrazione Trasparente“.

Ecco il testo del comunicato.
“Il Comune di Gualdo Tadino con Delibera della Giunta n. 185 del 30-07-2019 ha approvato il piano dei fabbisogni di personale dell’Ente per il triennio 2019/2021, rifatto anche a seguito della novità quota 100, che ha permesso ad alcuni dipendenti del Comune di anticipare il pensionamento.

All’interno di tale piano l’Amministrazione ha individuato la necessità di ricoprire tramite concorso pubblico diverse figure che per l’anno 2019 riguardano n. 4 agenti Polizia Locale e n. 2 specialisti amministrativo-contabili. La struttura deputata ai procedimenti relativi all’assunzione di personale ha cosi avviato l’iter procedimentale per le assunzioni.
L’avvio avviene mediante indizione della selezione ed approvazione di schema di bando di concorso. Viene inviato l’avviso di selezione alla Gazzetta Ufficiale chiedendone la pubblicazione come da Legge (30 giorni). La Gazzetta Ufficiale pubblica l’avviso nei tempi necessari (10-15 giorni lavorativi dalla ricezione della richiesta di pubblicazione).

Il bando approvato sotto forma di schema sarà poi pubblicato contemporaneamente alla pubblicazione dell’avviso della selezione in Gazzetta Ufficiale e per la durata di 30 giorni come previsto dalla Legge. Pertanto le domande potranno essere effettuate soltanto a decorrere dalla pubblicazione dell’Avviso in Gazzetta Ufficiale (presumibilmente i primi giorni di settembre) e del Bando nella sezione del sito istituzionale www.tadino.it – Amministrazione trasparente-bandi concorso”.

Chiariti gli aspetti tecnici della questione – conclude l’assessore Parlanti – non possiamo che ribadire che gli atti di cui trattasi sono pubblici e a disposizione di tutti i cittadini. La riprova ne è che sono stati già visti, letti e commentati nel pieno rispetto dell’assoluta trasparenza e correttezza, che sono alla base di ogni nostra azione amministrativa. Fare polemica su un iter procedurale in corso, che delinea gli assetti del bando, ma che non lo rende attuativo fino a pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale è quantomeno pretestuoso. Non è interesse di questa amministrazione nascondere niente, anzi auspichiamo una numerosa e qualificata partecipazione degli interessati ai vari concorsi. Apprezzeremo, inoltre, da parte dell’opposizione una dialettica politica costruttiva”.