Scuola, Coop Centro Italia a sostegno delle famiglie in difficoltà

Pubblicità

L’emergenza sia sanitaria che economica causata dal Coronavirus ha colpito le nostre comunità. Per sostenere ed aiutare le famiglie più bisognose, che avranno difficoltà ad acquistare i materiali scolastici di base per i propri figli, Coop Centro Italia lancia la campagna “Dona la Spesa”.

Da sabato 12 a sabato 19 settembre, nei 72 negozi Ipercoop, Coop e Incoop di Coop Centro Italia, cooperativa presente nelle province di Arezzo, Siena, Perugia, Terni, Rieti e L’Aquila, prenderà il via una raccolta di materiali didattici e articoli di cancelleria, realizzata in collaborazione con le associazioni del territorio, per sostenere le famiglie in condizioni di disagio economico.

I soci Coop e i clienti potranno acquistare e donare prodotti come penne, pennarelli, risme di carta, colla, forbici, evidenziatori, gomme, matite, portapenne, astucci, temperamatite, ecc. Tutti i prodotti raccolti saranno consegnati alle associazioni di solidarietà e alle realtà locali del terzo settore, con cui Coop Centro Italia collabora, che provvederanno a distribuirle alle famiglie in difficoltà.

Le Sezioni Soci Coop inoltre, si impegneranno con diverse modalità nei vari territori a sostenere direttamente l’iniziativa e faranno presidi di sensibilizzazione in tutti i punti vendita.

La campagna “Dona la spesa” si aggiunge a “Coop per la Scuola” l’iniziativa portata avanti nei punti vendita Coop (e quest’anno anche in quelli Superconti) che sostiene le scuole del territorio attraverso la fornitura di materiali didattici e informatici e tanti altri articoli: un’iniziativa oramai “consueta” grazie alla quale dal 2016 sono stati distribuiti circa 18.000  premi a oltre 4.500 tra asili nido, scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo e secondo grado, pubbliche e private paritarie, delle province di Siena, Arezzo, Perugia, Terni, Rieti e L’Aquila.

Sul sito cooperlascuola.it è attiva inoltre la sezione “Didattica digitale” che propone percorsi di formazione gratuiti tenuti da professionisti aperti ad insegnanti e famiglie. Nei mesi di giugno e luglio si sono svolti i primi 14 seminari, con quasi 3.000 iscrizioni.