Spazi per i giovani, domenica al Don Bosco presentazione del progetto Meet

Domenica 29 gennaio alle ore 11,15, presso il Teatro Don Bosco di Gualdo Tadino, verrà presentato in un incontro aperto alla cittadinanza il progetto MEET (Mettiamo Eccellenza Educativa sul Territorio), sostenuto con 300mila euro dalla Fondazione Perugia, avente come capofila l’associazione di promozione sociale Educare alla Vita Buona e come soci percettori il Comune di Gualdo Tadino e la cooperativa sociale “A Piccoli Passi“, consociata della coop Asad.

Scopo del progetto, che sta muovendo i primi passi in queste settimane,  è quello di ristrutturare spazi da mettere a servizio dei giovani del territorio, coinvolgendo nella animazione e nella fruizione degli stessi spazi numerosi partner sostenitori, come l’Istituto Comprensivo di Gualdo Tadino, l’Istituto di Istruzione Superiore “Raffaele Casimiri”, l’Ente Giochi de le Porte, le associazioni Arte & Dintorni, Gualdo Digitale, Accademia dei Romiti, Agesci, l’azienda Slope e lo studio Daniele Monacelli.

Il progetto Meet si propone di ristrutturare la porzione di stabile dell’ex-opera salesiana situato a sinistra del cancello di ingresso al Cinema Don Bosco. Lì verranno allestiti un front-office collegato al Co-working Sassuolo, con una sala da 50 posti che potrà ospitare incontri, corsi di formazione e orientamento, caffè scientifici, concorsi a premi, incontri con l’autore; un laboratorio di arti creative (grafica/pittura e fotografia), uno di video-editing e un Fab-Lab digitale e Stem, a disposizione soprattutto dei giovani della Fascia appenninica, in forte sinergia con l’Istituto Superiore “Raffaele Casimiri” e con l’Istituto Comprensivo di Gualdo Tadino.

Inoltre verranno fatti interventi sugli spazi esterni adiacenti all’edificio in questione. Prevista da un lato la riqualificazione dell’area del vecchio campetto da calcetto, che diventerà un punto di aggregazione e inclusione sociale rivolto soprattutto ai ragazzi e adolescenti a rischio di emarginazione- L’altro intervento interesserà la parte degradata dei giardini pubblici di Viale don Bosco, dove verrà realizzata una sorta di aula di educazione civica a cielo aperto, centrata sui valori della Costituzione della Repubblica Italiana e della Comunità Europea, che dovrebbe essere poi curata e utilizzata da alcune classi dell’adiacente Istituto Superiore Casimiri e dell’Istituto Comprensivo di Gualdo Tadino.

Articolo precedenteNeve: scuole chiuse. Stazione meteo: “Una delle più intense nevicate degli ultimi anni”
Articolo successivoGiorno della Memoria, a Gualdo Tadino due appuntamenti ricorderanno Bernardo Dessau
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.